Attivazione

Torna alla pagina del Radio e Storia

Resti di teleferica e baraccamenti M. Serona

DRES-VE094 | 1300 m | JN55RT

Radio e Storia
Regione: Veneto
I3NJI

Versione in PDF
Stato attivazioneCONFERMATA
DiplomaRadio e Storia
Data20/06/2020
BandaVHF
Altri attivatori
Visite12
Mappa dei QSO

Descrizione dell'attivazione

 

Questa è stata la mia prima uscita da febbraio, dopo il periodo di chiusura delle uscite per Covid19.

 Ho ripreso con la passione di fare radio da siti storici, in particolare quelli legati alla Grande Guerra.

 La decisione di partire è stata presa di sabato dopo pranzo, approfittando di assenza da impegni particolari.

Il sito di Malga Serona si raggiunge comodamente in auto: solo gli ultimi chilometri sono di strada sterrata, molto frequentata da appassionati di mountain bike e passeggiate.

 Speravo in un ricco bottino di QSO in 2m: da siti vicini in altre occasioni, i QSO in QRP di 400Km e oltre sono stati facili. Questa volta invece è stata magra. Banda chiusa: max QRB 290 Km con zona 6. Per le 16:45 avevo dato tentativo di sked a Marco IU2HEE, il nostro super webmaster del sito e della chat telegram MQC, in ferie nelle spiagge venete che dai quasi 1400m del Serona sono a portata ottica (visibili col binocolo!). Tra vari CQ sento una flebile risposta che subito non individuo, ma che dopo 3 passaggi realizzo essere Marco che usciva in 2m con la verticale per i 10m. Mi arrivava molto basso (e lui dice lo stesso di me), al limite del rumore, ma alla fine il QSO è stato fatto.

 Stazione solita campale: FT817 e yagi da 4 elementi con boom da 1 metro sistemata su cavalletto fotografico.

 Alcune info storiche:

su internet non ho trovato dati circa la teleferica di cui sono presenti i resti in cemento armato. Sicuramente vi saranno libri al riguardo, ma non in mio possesso. Sul sito della regione Veneto che riassume le costruzioni della Grande Guerra presenti nel territorio, la teleferica in questione è menzionata con tragitto Sandonà (= San Donato di Caltrano, oggi) - M. Serona. Vi è anche una cartografia illeggibile, per cui ho ricostruito con Google Earth un possibile tragitto diretto. Ai tempi della 1^ Guerra Mondiale, il sito di Serona si trovava nelle retrovie in relazione al vicino fronte di guerra degli Altopiani. La realizzazione e l'utilizzo dei trasporti a fune divenne fondamentale e le teleferiche si rivelarono di enorme importanza poiché in questi luoghi il trasporto di viveri e munizioni tramite autocarreggio risultava svantaggioso o impossibile per le innumerevoli difficoltà che incontrava: basti pensare una brigata alpina necessitava di un trasporto pari a 200 t. al giorno tra materiale, viveri e munizioni. Servirono anche come rapido mezzi di trasporto feriti verso gli ospedali di retrovia.

73 I3NJI Vitaliano

 




BONUS

BonusPunti

Punteggio

Nr. QSO5
Punti QSO0
Punti bonus0
Punti totale0

Log

Data Ora Call Banda WWL WattQRBPunti
20/06/2020 14:40 IZ3CLE 2m
SSB
JN65AS145 Km0
20/06/2020 14:50 IU2HEE/3 2m
SSB
JN65JL1110 Km0
20/06/2020 15:00 IU3EJM 2m
SSB
JN55SG161 Km0
20/06/2020 15:46 IZ6ZER 2m
SSB
JN63SO1296 Km0
20/06/2020 15:55 IK4WKU 2m
SSB
JN54MO1138 Km0
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi