Mountain QRP Club – IQ3QC

Attivazione

Torre di Montecatino

DRES-TO012 | 434 m | JN53FV

Radio e Storia
Regione: TOSCANA
IU5KHP

Stato attivazioneCONFERMATA
DiplomaRadio e Storia
Data09/07/2020
BandaVHF
Altri attivatori
Potenza1
Uso di SOTAWatchNO
Mappa dei QSO

Descrizione dell'attivazione
Montecatino è un colle a 483 metri sul livello del mare vicino la città Lucca. La sommità del colle, raggiungibile anche in auto con una via sterrata, è un ampio pianoro circolare di circa 65 metri di diametro dove si trovano i resti della chiesa di Santa Maria Annunziata, la torre-campanile e i resti dei locali parrocchiali e delle case coloniche. Inoltre nel 1986 si è scoperto che si tratta di un'area archeologica etrusca, dove gli stessi hanno vissuto per circa tre secoli. La chiesa viene abbandonata alla fine degli anni 60 con il conseguente degrado della chiesa e degli annessi. Durante la seconda guerra mondiale è stato anche luogo di fucilazioni dei partigiani da parte dei tedeschi. Dalla cima del colle si dominano le valli del Serchio e della Freddana e lo sguardo arriva a spaziare dalle Alpi Apuane agli Appennini, dalla costa livornese a quella ligure. Nei giorni di tempo limpido è possibile ammirare l’arcipelago toscano e la Corsica con le sue alte montagne. Dalla sommità di Montecatino si dipanano molti sentieri e l’antica mulattiera che attraversa vigneti e uliveti oggi sentiero CAI. Un luogo insomma ricco di storia e natura! Si perché è una zona dove si vedono volteggiare spesso anche rapaci e nel bosco sottostante vivono altri animali selvatici. In questo ultimo periodo ci sono stato svariate volte, ovviamente sempre con l'attrezzatura radioamatoriale, perché è un luogo appunto adatto alla nostra attività preferita, nonché fresco e ventilato anche in questi ultimi giorni torridi. Infine, cosa non da poco nelle nostre zone, non ci sono le odiosissime zanzare! Si sta bene, è poco frequentato (fra settimana) e c'è spazio a sufficienza per montare qualsivoglia tipo di antenna. Cosa si può desiderare di più? Una bella sorgente d'acqua fresca? Beh... c'è anche quella sulla strada sterrata prima di arrivare in cima! In questo giorno mi ero ripromesso di andarci soprattutto per testare e confrontare due mie antenne. Una HB9 realizzata da un vecchio OM oltre 20 anni or sono e regalatami recentemente da un altro amico IZ5IOQ e la Theta per i 2m da me realizzata tempo fa. Riguardo all'antenna Theta suggerisco di leggere i vari articoli sul forum MQC { https://mountainqrp.forumfree.it/?t=77192527 }, scritti da me ed altri radioamatori che hanno provato a realizzarla. La posizione delle due antenne come nelle foto allegate è simile. La Theta è posta su di una canna da pesca a circa 6m dal suolo (mi riferisco alla parte più alta), mentre la HB9 l'ho montata su due pali di legno trovati in loco e legati assieme per raggiungere circa 3,5m. Insomma non certo professionali, ma illustrano bene l'arte di ... arrangiarsi 🙂 Prima dei QSO ho analizzato entrambe le antenne con il nanoVNA per rendermi conto se tutto era in regola. La HB9, prima di riutilizzarla (la settimana scorsa) l'avevo ripulita, ma soprattutto le avevo ravvivato i contatti, cambiato un paio di viti e aggiustato il relativo compensatore capacitivo. Era rimasta per molti anni smontata da una parte e la ruggine iniziava a farsi vedere. Una volta montato e controllato il tutto inizio a far chiamata e dopo poco sento Roberto IK0BDO. Bene, cominciamo i test. Lui sul mare a San Vincenzo LI (WWL: JN53GC) ed io da Montecatino LU (WWL: JN53FV) con un QRB di circa 90 km. Fra di noi il Monte Serra alto quasi 1000m, ma che per fortuna attraversiamo in un punto ben più basso, seppur da non sottovalutare vista soprattutto la posizione di Roberto a livello del mare. Con la HB9 ci sentiamo bene, i segnali sono forti e la modulazione pure. Ovviamente si parla sempre di prove fatte in QRP! Le radio usate da entrambi sono Yaesu FT-817. Poi è la volta di provare con la Theta. Tutto uguale, anche il tipo di cavo usato (Prospecta XT-2400) seppur lungo circa il doppio a dir la verità. La cosa che noto subito è che la Theta risente meno del rumore di fondo. Anche qui ci sentiamo bene, ma con un segnale leggermente più basso da come mi dice Roberto. Ci salutiamo e poco dopo sento un altro amico OM: IW5ELM. Michele modula da Pescia JN53IV distante circa 20 km da me, ma la sua posizione è abbastanza chiusa e ci separano alcuni rilievi collinari. Iniziamo anche con lui le prove fra HB9 e Theta. Michele prova ad ascoltarmi sia con la direttiva che con la sua verticale con la quale per altro mi dice di ricevermi meglio! la sua sentenza però è netta. Ovvero il segnale con la HB9 è di due punti superiore rispetto la Theta: da S7 a S9. Faccio qualche altro QSO e poi mi metto a tarare con il nanoVNA un'altra Theta, sempre per i 2m, che avevo costruito tempo fa con la diagonale minore di 37 cm anziché 35 cm come nel progetto iniziale. Purtroppo il tempo vola e devo chiudere tutto quanto prima, ormai è tardi anche per partecipare allo I.A.C. in 50 MHz previsto per la serata. Si, perché per la strada del ritorno mi fermo a trovare proprio IZ5IOQ a casa sua, vista la sua insistenza, così da ragguagliarlo delle prove fatte, che ricordo essere state effettuate tutte in VHF e USB. ~~~~~~~~~~~~ Facendo un passo indietro alla settimana scorsa quando avevo provato per la prima volta la HB9, già ne avevo apprezzato le buone doti. Ero in tutt'altro luogo seppur sempre montano (WWL: JN53HX), ed avevo allestito una stazione /P sempre con Yaesu FT-817, ma con intorno la vegetazione del bosco con alberi piuttosto alti vicino a me. Il test allora lo avevo fatto in FM con un radioamatore residente a Siena, IK5FLI. QRB di circa 100 km. Radio ICOM IC-E2725 della macchina e relativa antenna 1/4 onda verticale, ma con potenza crescente fino a 50 W e HB9 montata in polarizzazione verticale con le sole 5 W dell'817. Beh... sapete quale è stato il segnale più forte ricevuto da Alessandro? .... Quello della HB9 e non di poco!! N.B. L'antenna denominata Theta, nasce da un'idea di Stefano IZ1OQU principalmente per ottimizzarne la portabilità in montagna ed in questo direi che è imbattibile! Semplice, leggerissima, robusta, poco ingombrante e con alimentazione diretta a 50 ohm. Ovviamente non è pensabile di mettersi nello zaino una HB9. 73 IU5KHP ~ Nicola



BONUS

BonusPunti

Punteggio

Nr. QSO7
Punti QSO7
Punti bonus0
Punti totale7

Log

Data Ora Call Banda WWL Watt
09/07/2020 13:15 IW0ERT/IA5
FM
1
09/07/2020 13:59 IK0BDO/5
SSB
1
09/07/2020 14:10 IK0BDO/5
SSB
1
09/07/2020 14:18 IW5ELM
SSB
1
09/07/2020 14:20 IW5ELM
SSB
1
09/07/2020 14:22 IW5BCC
SSB
1
09/07/2020 14:38 IU1IEK
SSB
1
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi