Durante la giornata di oggi potrebbero verificarsi problemi nella pagina di login. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Condensatore variabile in aria

con capacità da 66 pF a 570 pF per accordare Antenne Loop Magnetiche

Sempre alla ricerca di qualcosa da fare e sperimentare, nonostante fossi alla prima esperienza, mi è venuta l’idea di auto costruire il seguente condensatore, pur senza imbattermi in calcoli ai fini di stabilire l’esatta capacità e relegando quest’ultima quale sorpresa finale.

Così recuperato materiale in parte giacente in box e in parte acquistato, con tante ore di mano d’opera, ho realizzato tutte le singole lamelle sia della parte fissa che di quella mobile.

Sono partito da 2 strisce d’alluminio di larghezza 7 cm dalle quali ho ricavato 16 lamelle fisse e 15 rotanti aventi ciascuna medesima misura di taglio ovvero 7 cm x 6 cm

Alle 16 fisse ho praticato un taglio a V su uno dei lati maggiori ovvero quello da 7 cm e dalla parte opposta i 2 fori per infilare e fissare i 2 pezzi di barra filettata diametro 6 mm di tipo MA distanziate e fissate mediante dadi esagonali anch’essi da 6 mm MA avvitati sulle singole barre.

Per le lamelle della parte rotante, mi sono realizzato una dima al fine di segnare dove tagliare e arrotondare tutte le 15 lamelle, lasciando una piccola parte sporgente nella quale ho ricavato tutti i singoli fori per il fissaggio sulla barra filettata anch’essa da 6 mm tipo MA.

Anche per queste, ho eseguito sia il fissaggio che il distanziamento avvitando e serrando i dadi da 6 mm.

Ho poi realizzato 3 pareti in Plexiglass dello spessore di 5 mm sul quale andare a fissare i 2 blocchi di lamelle lasciando la continuazione delle 2 barre filettate cioè 1 delle lamelle fisse e l’altra di quelle rotanti per la connessione dei 2 fili al condensatore. Le altre barre le ho tagliate a filo dei dadi di fissaggio della struttura in plexiglas. Nella parte superiore, attraverso 2 angolari di alluminio anodizzato, ho fissato la parte in plexiglass a copertura e protezione del condensatore oltre che per conferirgli una certa solidità e rigidità. Per conferirgli una certa resistenza alla rotazione affinché venga mantenuta l’esatta posizione di fermo del pacco lamelle rotanti, ho impiegato 2 rondelle piane con altrettanti dadi autobloccanti affinché si sia creato un certo sforzo durante la rotazione, sufficiente però a mantenere in posizione stabile il pacco di lamelle rotanti.

Nella parte sommitale, sempre impiegando pezzi di alluminio a sezione rettangolare, ho ricavato il fissaggio della maniglia per il trasporto. La maniglia è stata realizzata impiegando un pezzo di tubo in acciaio cromato con diametro interno di circa 6 mm per permettere il passaggio della barra filettata per il fissaggio.

Tutta la maniglia è fissata alla parte inferiore a mezzo di 2 viti da 6 mm con relativo dado.

In un certo qual senso e pensando ad un uso in portatile, ho voluto rendere questo condensatore anche comodo sia da trasportare che da appoggiare su diverse superfici.

Terminata la realizzazione, son passato al collaudo e alla misurazione della capacità.

In pratica, è molto importante che tutte le lamelle siano equidistanti fra loro e soprattutto che nessuna di quelle rotanti entri minimamente in contatto con quelle fisse, pena il cortocircuito del condensatore. Purtroppo, non disponendo né di trasmettitore HF, né tanto meno di antenna loop magnetica, non mi è stato possibile testare sul campo la mia costruzione, anche se leggendo e vedendo diversi video presenti nella rete, le condizioni affinché funzioni correttamente, ci sono tutte.

Le misure complessive del condensatore finito sono le seguenti 20 cm circa di altezza, 9 cm di larghezza e circa 15 cm di profondità.

Nel caso in cui interessasse a qualcuno, sono disposto anche a venderlo.

73 e buoni QSO a tutti

IW2EMS Gianluigi

admin
Author: admin

Lascia un commento

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: